Escursioni con partenza da Santa Teresa di Gallura

Escursioni Santa Teresa Gallura, Sardegna

3 idee per escursioni da fare assolutamente durante le tue vacanze a Santa Teresa

 

Ti abbiamo consigliato quali spiagge visitare a Santa Teresa e dintorni e quali sport e altre attività fare nello splendido mare del Nord Sardegna.
Ma esperienze che puoi vivere scegliendo di soggiornare a Santa Teresa, non finiscono qui.
Ecco 3 luoghi che puoi raggiungere partendo dal paese e che ti assicuriamo si riveleranno una piacevole scoperta.
 

Bonifacio

 
Puoi intravedere le Bocche di Bonifacio già dalla spiaggia di Rena Bianca. Da Santa Teresa è infatti possibile raggiungere la Corsica con un viaggio in traghetto di circa un’ora. I collegamenti sono frequenti e vengono offerti da varie compagnie.
Quindi perché non decidere di trascorrere una giornata diversa dal solito e persino in un altro stato?
Una volta entrato in porto potrai ammirare le maestose falesie bianche che caratterizzano il paesaggio di Bonifacio. Poi potrai dedicarti alla visita della cittadella fortificata e perderti tra i vicoli del centro storico, oltre a godere della cucina del luogo.
Tra le attrazioni da non perdere c’è sicuramente la Scalinata del re d’Aragona: 187 gradini scavati nella roccia che sembrano unire il cielo al mare. Da vedere assolutamente poi le isole francesi di Cavallo e Lavezzi, molto amate dagli appassionati delle immersioni e per le quali vengono organizzate apposite escursioni con partenza dal porto di Bonifacio.

 
Bonifacio
Foto:Myrabella
 

Arcipelago della Maddalena

 

Un’altra meta perfetta per un’escursione durante la tua permanenza a Santa Teresa di Gallura. Puoi decidere di prendere il traghetto da Palau o partire in barca da Santa Teresa.
Seguendo la strada panoramica avrai modo di vedere La Maddalena in tutto il suo splendore e di scoprire bellissime spiagge come Cala Spalmatore e quella di Testa del Polpo.
Solo se accompagnato da una guida del Parco nazionale della Maddalena potrai, invece, ammirare la spiaggia Rosa dell’Isola di Budelli famosa in tutto il mondo per la sua sabbia dal colore davvero particolare dovuto alla presenza di un microrganismo di colore rosa.
 
Spiaggia Budelli, La Maddalena
Foto: Esetto
 
Merita una visita anche l’isola di Spargi, un paradiso incontaminato raggiungibile a bordo di imbarcazioni private.
Tappa immancabile del tour della Maddalena è poi l’isola di Caprera dove ci sono la spiaggia di Cala Coticcio detta la Tahiti della Sardegna, e il Compendio garibaldino, la residenza del celebre personaggio storico.
 
Cala Coticcio Sardegna
Fonte: Sardegna Turismo

 

Olivastri millenari di Carana

 
Da Santa Teresa di Gallura ti basta poco più di un’ora di macchina per raggiungere Luras, dove, in località Santu Baltolu di Carana, si trovano olivastri che hanno tra i 3000 e i 5000 anni.
Il più maestoso, chiamato il Patriarca o S’Ozzastru, è alto 8 metri, nel 1991 è stato dichiarato monumento naturale ed è l’albero più antico di Italia.
Potresti approfittare della gita a Luras anche per vedere i dolmen, le tombe megalitiche preistoriche conservate perfettamente integre per le quali il paesino è famoso.
Luras ospita anche il museo etnografico Galluras nel quale sono esposti reperti rappresentativi delle tradizioni locali galluresi.

 

Foto: Roberto Ferrari